lun, 28 novembre 2022

Come Vive in Coppia un Gemello Nato Solo?

Costellazioni Familiari Transensoriali / Sindrome Gemello Scomparso

Come Vive in Coppia un Gemello Nato Solo?

Costellazioni Familiari Transensoriali / Sindrome Gemello Scomparso

1 La sindrome del gemello nato solo cos’è?

2 Quali sono le possibili risposte al trauma del gemello che resta solo ?

3 Quali strategia di sopravvivenza sono più comuni in questa sindrome gemellare da adulti?


UN TRAUMA PRENATALE CHE RESTA COME MEMORIA SOMATICA





la sindrome del gemello scomparso cos’è?
Il nome già te lo spiega un po’.

È l’insieme dei sintomi che si manifestano nelle persone che sono nate sole dopo aver condiviso l’utero con uno o più gemelli.

Se ti ritrovi nei sintomi di cui parleremo dopo ma non hai mai sentito di aver avuto un gemello nella pancia con te, sappi che non è così strano.

Diversi studi scientifici degli ultimi 20 anni hanno dimostrato che 1 gravidanza su 10 comincia come gemellare, ma dal momento che lo screening della gravidanza comincia tra la 5 e l’11esima settimana di gestazione di solito, uno o più embrioni possono essere già spariti.

Sembra troppo poco tempo perché questa convivenza abbia avuto un impatto sul gemello rimasto, ma non è così.

Lo studio su tantissimi soggetti ha dimostrato che quasi sempre, per non dire assolutamente sempre, il gemello nato solo avrà un ricordo fisico o emotivo ben stampato dentro di sé di quel fratellino o sorellina con cui ha condiviso l’utero e la placenta, anche se per pochissimo tempo.

continua la lettura dell’articolo dedicato qui

“IL TRAUMA NON E’ NELL’EVENTO MA NEL SISTEMA NERVOSO”
Dott. PETER LEVINE
mamma in attesa
Quali sono le possibili risposte al trauma del gemello che resta solo nell’utero?
Cerchiamo di capire cosa si intende per trauma.

Si definisce trauma qualunque situazione che sia percepita come minacciosa durante la quale non siamo in grado di proteggerci o difenderci con successo.

I bambini appena nati possono già dare segno di un evento traumatico se si osservano i segnali del suo corpo oppure se si conosce il BABY BABY LANGUAGE (BBL) si può intervenire precocemente in questo disagio memorizzato nel corpo del neonato creando connessione e sicurezza.

Si è osservato che i bambini sperimentano memorie corporee, per esempio potrebbe esserci una memoria di come sono rimasti incastrati durante la nascita, oppure il cordone ombelicale stretto intorno al collo che gli potrebbe far sentire ancora la pressione o il soffocamento, nel secondo caso.. I bebè potrebbero toccarsi in quel punto più e più volte.

Mentre toccano il punto nel corpo dove si trova la memoria del trauma potrebbero esprimere, attraverso il pianto, un’emozione, come paura. rabbia o spavento. Viene chiamato pianto di memoria: il bambino sta ricordando una sua esperienza e, allo stesso tempo, la sta esprimendo..

La stessa cosa può avvenire anche negli adulti: alcune esperienze precoci sono ancora attive in noi stessi. Quando si fa esperienza con le costellazioni sul gemello non nato da adulti, il focus è veramente capire come queste memorie sono trattenute nel corpo, così che possiamo connetterci a quelle esperienze e dare un senso a quello che accade.

La persona ha la possibilità di ri-sperimentare quella memoria corporea, senza attraversare il trauma che lo ha prodotto, grazie al metodo delle costellazioni transazionali e ad un lavoro individuale sul trauma con tecniche opportune, il gemello nato solo , può iniziare a trovare dei significati importanti e creare una coerenza dove prima c’era confusione.

Come avviene per altre tipologie di traumi la ri-attivazione, può avvenire apparentemente senza un motivo scatenante anche per un evento particolarmente emozionante e felice.

Nel caso dei gemelli nati soli sono notate molte riattivazioni in esperienze di separazione, nelle donne si può risvegliare quando sono incinte in quanto rivivono la memoria della loro vita in utero, oppure quando si viene colpiti da un lutto di persone care.

Quali strategia di sopravvivenza sono più comuni in questa sindrome da adulti?
La risposta al trauma e il recupero, varia a seconda di diversi fattori e dalla personalità del gemello sopravvissuto.

Questi fattori fanno sì che il gemello rimasto vivo spesso si senta in colpa per tutto senza sapere perché prova tale colpa.

Negli anni si è scoperto che il gemello rimasto vivo si sente in colpa per essere nato mentre il gemello no. Nelle costellazioni famigliari esistono alcune spiegazioni per questo, per esempio “nessuno della famiglia può essere dimenticato”, questa legge sistemica vale anche per altri gradi di parentela, ma nel caso dei gemelli questa legge smorza ogni tipo di slancio vitale e di realizzazione del gemello sopravvissuto.

Questo indurrà una serie di comportamenti che portano a limitare la pienezza della vita, la gioia, o qualunque cosa che sia più che sopravvivere e accontentarsi di essere nato.

Si sono rilevate due tipologia di comportamento in cui si rifugia il gemello nato solo:

IL GEMELLO FUSIONALE


Il gemello fusionale è alla ricerca spasmodica di “gemelli sostitutivi” persone a cui dà inconsapevolmente il ruolo di gemello mancante, (può crearne anche più di uno) lo scopo è quello di ricreare una sensazione molto vicina a quella che ricorda il corpo esserci stata, prima della separazione.

Riproduce relazioni con queste caratteristiche; la fusione con l’altro, l’intesa, la complicità, la complementarietà, l’attaccamento.

Questa tipologia di comportamento nei gemelli si presenta sia da bambini che da adulti nelle relazioni di coppia, dove il partner assume il ruolo del gemello scomparso suo malgrado.



IL GEMELLO CHE SCAPPA

Il gemello che scappa, soffre molto perchè non riesce a stare in una relazione, la desidera con tutto se stesso, la ricerca e si innamora, ama molto il partner , ma quando le cose si fanno più stabili, durature, scatta la paura e comincia a mettere in atto strategie di fuga.



L’evitamento , L’allontanamento sia fisico che emotivo sono i principali elementi che devono farci pensare a un gemello in fuga che prima si presentava innamoratissimo. Il timore di soffrire e di riprovare il dolore della separazione provata in utero, prende il sopravvento e nasce l’urgenza di difendersi dai suoi stessi sentimenti d’amore.

https://youtu.be/-sEKzrmhmPo

Scheda dettagli:

Data: 23 luglio 2022Autore: Clementina Arpaia

Commenti:

Profilo Pubblico di:

Chandra Mariella Bianco

La mia biografia Dall'inizio della mia crescita personale , ho iniziato a sentire l’esigenza di capire qualcosa in più di me, del mondo circostante e dell’universo che ci accoglie tutti. Nella testa continuava a presentarmisi una domanda: perché sono qui? Così, ho iniziato a leggere libri, molti…

Vibrazionali - Energetiche, Tecniche
Appuntamenti e corsi:0
Siti web:1
Video:0
Pubblicazioni:1

Dello stesso autore: 

Pubblicazioni e Saggi

Samhain e l'oscurità

Pubblicazioni e Saggi

Grazie!

Pubblicazioni e Saggi

Hai un Tuo Spazio Sacro?

© 1998-2022 Spiritual - Tutti i diritti sono riservati. Spiritual® e Spiritual Search® sono marchi registrati. La riproduzione anche parziale dei contenuti di Spiritual è vietata. Spiritual non è in alcun modo responsabile dei contenuti inseriti dagli utenti, né del contenuto dei siti ad essi collegati.
Società editrice: Gruppo 4 s.r.l. Codice Fiscale, Partita IVA, Reg. Imp. PD 02709800284 - IT - E.U.
E-mail: informa@spiritual.it