gio, 23 maggio 2024

Notizie

Caffè invece di un buon sonno?

Una brutta nottata di solito viene “messa a posto” da un paio di tazze di caffè al mattino. Ma la caffeina aiuta davvero?
La ricerca ha dimostrato che fa una grande differenza in quei compiti che richiedono attenzione vigile, o monitoraggio continuo. Una teoria addirittura sostiene che i deficit cognitivi causati dalla mancanza di sonno sono in realtà dovuti a un deficit di attenzione, e questo implica che una “cura” a base di caffeina può avere il suo effetto. Tuttavia, in un nuovo studio pubblicato sul Journal of Experimental Psychology: Learning, Memory and Cognition suggerisce che le cose stiano diversamente. La caffeina in effetti ripristina l’attenzione vigile ai livelli normali nei soggetti in privazione di sonno. Ma ha scarsissimo effetto su altri tipi di performance, importante per ogni lavoro.
Un messaggio importante: ricordare a che punto ci si trova nello svolgimento di un processo fatto di passaggi diversi, e quindi essere in grado di completare la procedura correttamente, è un fattore importante in ogni ruolo lavorativo, dalla fabbrica all’ospedale. La caffeina aiuta sì a ritrovare l’attenzione semplice, ma può essere un grave errore pensare che possa sostituire i deficit di performance dovuti alla mancanza di sonno.

Photo: SN

Scheda dettagli:

Data: 21 gennaio 2022
Fonte/Casa Editrice: Spiritual News

© 1998-2024 Spiritual - Tutti i diritti sono riservati. Spiritual® e Spiritual Search® sono marchi registrati. La riproduzione anche parziale dei contenuti di Spiritual è vietata. Spiritual non è in alcun modo responsabile dei contenuti inseriti dagli utenti, né del contenuto dei siti ad essi collegati.
Società editrice: Gruppo 4 s.r.l. Codice Fiscale, Partita IVA, Reg. Imp. PD 02709800284 - IT - E.U.
E-mail: informa@spiritual.it

Engineered by Gruppo 4 s.r.l.