ven, 24 maggio 2019

Notizie

Il sedano non è "negativo"

19.4.19.jpg
Si dice che alcuni alimenti richiedano per essere digeriti più calorie di quelle che contengono. Ma sembra che la teoria dei cibi a “calorie negative” non sia poi tanto affidabile. Purtroppo si tratta solo di un mito.
In un test, il primo nel suo genere, alcune lucertole messe a una dieta basata sul sedano hanno mantenuto circa un quarto delle calorie offerte dal cibo dopo la digestione.
Katherine Buddemeyer dell’Università dell’Alabama, autrice dello studio, ha utilizzato un gruppo di lucertole pogone per dimostrare il fatto.
Le pogone hanno utilizzato circa il 33% delle calorie per attivare la digestione e un altro 43% di esse è stato escreto. Il 24% delle calorie quindi è stato trattenuto.
Secondo la dott.ssa Buddemeyer, “Invece di etichettare il sedano come a “calorie negative”, sarebbe più preciso descriverli come cibi a “budget negativo” - il cui consumo favorisce un budget giornaliero negativo di calorie e quindi la perdita di peso”.
Lo studio è stato proposto al Journal of Experimental Biology ed è sotto revisione.

Photo: Restful

Scheda dettagli:

Data: 19 aprile 2019
Fonte/Casa Editrice: Spiritual News

Commenti:

© 1998-2019 Spiritual - Tutti i diritti sono riservati. Spiritual® e Spiritual Search® sono marchi registrati. La riproduzione anche parziale dei contenuti di Spiritual è vietata. Spiritual non è in alcun modo responsabile dei contenuti inseriti dagli utenti, né del contenuto dei siti ad essi collegati.
Società editrice: Gruppo 4 s.r.l. Codice Fiscale, Partita IVA, Reg. Imp. PD 02709800284 - IT - E.U.
E-mail: informa@spiritual.it