ven, 18 giugno 2021

Notizie

Il battito del tuo cuore

a23.4.21.jpg
Circa il 10% di noi è bravissimo a percepire il proprio battito cardiaco senza auscultarsi. Il 5-10% non ci riesce proprio. Il resto ha capacità medie.
La ricerca afferma che chi è più bravo nella “enterocezione cardiaca” ha la tendenza a provare emozioni più forti e più varie, e riconosce meglio le emozioni altrui - cosa fondamentale per provare dell’empatia. Al contrario, chi non prova emozioni nella modalità consueta ha probabili difficoltà di percezione dell’interno del proprio corpo. E quindi: imparare a percepirsi può migliorare il benessere generale?
Siamo ai primi passi di questo genere di ricerca, ma il lavoro portato avanti da Sarah Garfinkel, attualmente presso l’University College di Londra, sembra andare in questa direzione. Ecco una tecnica di training che si può provare anche a casa.
Sedetevi in un luogo che vi offra tranquillità e settate un timer con l’aiuto del vostro smartphone o di un assistente digitale domestico per un minuto, senza farlo ancora partire.
Dategli il via e cercate di contare i battiti del cuore.
Fatelo di nuovo ma questa volta con l’aiuto del tocco sul polso, per essere sicuri di prendere una misura reale. Questa infatti è il termine di paragone per verificare se c’è bisogno di migliorare l’enterocezione.
Ripetete il tutto.
Se risulta che non riuscite a sentire il vostro stesso battito, ripetete questo esercizio più volte. Il risultato migliorerà con la pratica di ascoltarsi.

Photo: SN

Scheda dettagli:

Data: 23 aprile 2021
Fonte/Casa Editrice: Spiritual News

Commenti:

© 1998-2021 Spiritual - Tutti i diritti sono riservati. Spiritual® e Spiritual Search® sono marchi registrati. La riproduzione anche parziale dei contenuti di Spiritual è vietata. Spiritual non è in alcun modo responsabile dei contenuti inseriti dagli utenti, né del contenuto dei siti ad essi collegati.
Società editrice: Gruppo 4 s.r.l. Codice Fiscale, Partita IVA, Reg. Imp. PD 02709800284 - IT - E.U.
E-mail: informa@spiritual.it