lun, 23 ottobre 2017

Notizie

La bevanda dello sciamano

a19.5.17.jpg
E' stato descritto come un liquido bruno e fangoso dal sapore terroso. Ayahuasca è una bevanda a base di erbe provenienti dall'Amazzonia. In uso da secoli nelle cerimonie di guarigione e purificazione, l'infuso – illegale negli Stati Uniti – è stato ora scoperto anche dai visitatori, che si rivolgono agli sciamani alla ricerca di esperienze illuminanti.
Secondo il dott. Robin Rodd, il termine ayahuasca si riferisce a un decotto ottenuto dal Banisteriopsis caapi e altre erbe. Il B. caapi è un rampicante che cresce in tutta la regione amazzonica.
Antropologo alla James Cook Univerity australiana, il dott. Rodd studia da molto tempo l'ayahuasca come elemento nella prassi sciamanica dei Piaroa del Venezuela e ultimamente si è dedicato il rituale sciamanico australiano che ne fa uso in relazione a necessità spirituali.
Ormai l'uso dell'ayahuasca è passato dalle foreste dell'Amazzonia alle città di tutto il mondo. Sono molte le persone che se ne interessano, attratte dalle possibilità di apertura della mente che esso offre. Altre ricercano in esso un'evoluzione spirituale, un risveglio, altri ancora cercano le risposte a domande importanti sulla vita. C'è anche chi cerca guarigione.
L'ayahuasca contiene una serie di principi psicoattivi che alterano la percezione e cambiano l'umore. Gli effetti sono molto variabili e, come accade per altri allucinogeni, dipendono dalla persona e dalle circostanze sociali e fisiche del consumo. Alcuni dichiarano visioni estremamente vivide, altri nessuna visione. A volte si può provare nausea, altre volte i viene sommersi da un profondo senso di felicità, di meraviglia, di paura, o di connessione con altre persone o addirittura altre specie.
Le reazioni così variabili all'ayahuasca sono il motivo per cui si deve fare molta attenzione. Molte ricerche mediche hanno già dimostrato che il suo uso a lungo termine non produce in sé effetti negativi sulla salute mentre in alcuni casi sembra indicare dei benefici (senso di benessere, cessazione del fumo). In questo momento c'è molta ricerca che si sta occupando del suo potenziale nel trattamento delle dipendenze e della depressione.

Photo: Rankers

Scheda dettagli:

Data: 19 maggio 2017
Fonte/Casa Editrice: Spiritual News

Commenti:

© 1998-2017 Spiritual - Tutti i diritti sono riservati. Spiritual® e Spiritual Search® sono marchi registrati. La riproduzione anche parziale dei contenuti di Spiritual è vietata. Spiritual non è in alcun modo responsabile dei contenuti inseriti dagli utenti, né del contenuto dei siti ad essi collegati.
Società editrice: Gruppo 4 s.r.l. Codice Fiscale, Partita IVA, Reg. Imp. PD 02709800284 - IT - E.U.
E-mail: informa@spiritual.it